menu
FEDERICO
MASSIMILIANO
MOZZANO
studio
a cura di Domenico Martone

(Ispirato a Gorky Park)
Questi scatti vogliono raccontare in pillole la nostra storia, quella degli ultimi decenni, quella che più ci appartiene, quella che, pur lontana, allunga pesantemente le sue ombre sul presente. Una storia, così come il romanzo, contorta, torbida, dove le verità acquisite sono sconfessate continuamente e non sono mai definitive, dove ogni fatto presenta troppi livelli di lettura e comprensione.
Eventi congelati, prigionieri nel passato, nodi irrisolti, simboli di stasi, di un ristagno e di un immobilismo, morale e fisico.Visibili ma solo dietro uno spessore che li deforma e che ci tiene a distanza, così appaiono oggi i fatti e le pagine della nostra storia.